ANSIA SINTOMI

Ansia segni e sintomi.

I sintomi delle problematiche e patologie di ansia sono molto diffusi e possono essere anche estremamente novivi per la salute e il benessere delle persone.

I segni e sintomi dell’ansia a volte non sempre sono evidenti e ovvi. Spesso le sintomatologie ansiose, infatti, si possono sviluppare in modo silenzioso, lento e in tempi anche lunghi.

Tutti avvertiamo una certa ansia e problematiche di agitazione e ansietà in vari momenti della nostra vita: alcuni di questi sintomi d’ansietà sono perfettamente normali.

Anche se non è sempre semplice capire quando l’intensità dell’ansia può essere eccessiva è comunque importante considerare l’intensità, la durata e la persitenza dei sintomi ansiosi.

Valutare se un’ansietà è normale o se è patologica

Per valutare se si tratta di un’ansietà normale e passeggera è utile sempre ricordarsi che l’ansia normale tende a essere limitata nel tempo e collegata a situazioni o eventi stressanti, mentre l’ansia che è diventata di tipo patologico spesso appare come scollegata da eventi particolarmente significativi o stressanti.

Ad esempio il dover:

  • sostenere un colloquio di lavoro;
  • partecipare a un incontro importante con i propri superiori o clienti più significativi;
  • passare a un nuovo e impegnativo ruolo;
  • sostenere un’interrogazione o un esame scolastico;
  • effettuare delle analisi cliniche a fronte di sintomi preoccupanti

possono essere situazioni che innescano una “normale ansietà”.

Ma se lo stato d’ansia prosegue anche dopo la conclusione di un evento stressante o si ripresentano sintomi di ansia fisica o mentale in assenza di circostanze chiare che le causano, potrebbe indicare una situazione di cui ci si deve occupare di quell’ansietà per superare il pericolo di incorrere in fastidiosi, ripetitivi o più gravi sintomi di ansia.

Uno stato d’ansia se è frequente o persistente deve infatti essere sempre preso come un segnale di allarme di cui occuparsi con attenzione.

Ecco alcuni sintomi d’ansia che sono comuni e diffusi

Anche se ogni problematica di ansia ha delle caratteristiche proprie e a volte uniche, ci sono comunque alcuni sintomi di ansia che sono comuni e diffusi, tra cui:

A livello fisico: 

  • attacchi di ansia;
  • attacchi di panico;
  • vampate di calore o di freddo;
  • battito cardiaco accellerato o tachicardia (aumento del numero dei battiti del cuore al minuto e della frequenza cardiaca in condizioni di riposo) www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/t/tachicardia
  • senso di irrigidimento del torace;
  • respirazione rapida e affrettata;
  • irrequietezza, sensazioni di tensione, nervosismo e irritabilità.

A livello psicologico:

  • ansia generalizzata;
  • ansia sociale;
  • paura eccessiva o esagerata;
  • preoccupazione;
  • eccessivo pessimismo;
  • catastrofismo o pensieri di tipo ossessivo.

Naturalmente questi sono solo alcuni dei sintomi dell’ansia che si possono sperimentare. 

Se serve una diagnosi sull’ansia facciamola fare a un professionista

Anche se i sintomi qui indicati sono comunque inerenti a possibili condizioni o patologie di ansietà, essi non sono qui indicati per fornire una diagnosi. Per una seria diagnosi è infatti necessario consultare uno psicologo, uno psicoterapeuta o un medico.

I sintomi descritti in questo articolo possono essere utilizzati come possibile “campanello d’allarme” che segnala la necessità di occuparsi dei sintomi ansiosi che si percepiscono e per farsi aiutare nell’avere una corretta diagnosi o cura.

L’idea è quindi quella di riportare qui i principali sintomi dell’ansia per poterli conoscere meglio facendosi eventualmente aiutare nell’interpretarli e curarli correttamente.

Aspetti positivi dell’ansia 

L’ansia come emozione offre alcuni indubbi aspetti positivi a chi la avverte: essa è infatti – a “piccole dosi”- un attivatore che serve per fronteggiare meglio quelle situazioni che richiedono una temporanea prontezza di reazione,attenzione e vigilanzaTemporanea e non persistente

L’ansia temporanea può essere infatti molto positiva nella nostra vita aiutandoci, se di breve durata, a fronteggiare meglio delle situazioni che sono nuove, preoccupanti o complicate.

Persistendo però l’ansietà può invece causare tutta una serie di conseguenze negative. Infatti se protratte le reazioni di ansia possono anche innescare problematiche fisiche, neurologiche e di salute più o meno gravi.

Problematiche d’ansia di tipo cardiovascolare

Le prime problematiche che posso qui sottolineare connesse con l’ansia sono quelle di tipo cardiovascolare, quali:

  • palpitazioni (il paziente sente come se il proprio cuore saltasse dei battiti);
  • tachicardia (sensazione di battiti cardiaci troppo intensi o accellerati);
  • extrasistole (anticipazione di un battito del cuore che dà una “sensazione di vuoto” o di colpo all’interno del torace;
  • cuore che batte in aritmia (sensazione di avere dei battiti irregolari);
  • dolori o fastidi al petto.

Problematiche d’ansia di tipo cardiovascolare

Altre specifiche problematiche e sintomi possono essere di tipo circolatorio.

Fra questi possiamo sottolineare quelli inerenti alla pressione arteriosa che si alza o che diminuisce anche in modo repentin. Portando anche, in qualche caso, a uno svenimento o perdita di coscienza o a un senso di giramento di testa anche importante.

Problematiche d’ansia di tipo respiratorio

Altri sintomi d’ansia molto comuni sono di tipo respiratorio. In questo caso chi ne soffre sente di avere una modalità di respirazione troppo accelerata.

O avverte la comparsa della cosiddettadispnea o mancanza d’aria(in cui chi ne patisce è come se non riuscisse a respirare in modo sufficiente) o percepisce un senso di soffocamento o un fastidioso nodo alla gola. 

Se qualcuno soffre di asmapuò sentire un netto peggioramento delle problematiche ad essa collegate. Sono molti, infatti,i clienti che vengono da me per farsi aiutare a superare le problematiche asmatiche di cui soffrono e che si aggravano in presenza di tematiche ansiose.

Problematiche d’ansia di tipo digestivo o gastrointestinale

Altre problematiche purtroppo frequenti sono quelle inerenti ai sintomi digestivi o gastrointestinaliquali, quali:

  • presenza di nausee anche intense;
  • gastriti;
  • coliti;
  • sintomi da “riflusso gastro-esofageo” (sensazione di liquidi che risalgono dallo stomaco verso la gola);
  • difficoltà di digestione, gonfiori, ecc.

Altre problematiche che si possono presentare sono quelle legate all’intestino e alla sua attività, quali:

  • scariche di diarrea;
  • sindrome del colon irritabile;
  • necessità di correre repentinamente in bagno o di doversi scaricare in fretta.

Proprio l’altro giorno ho visto un paziente che spesso doveva correre in bagno in fretta (con vergogna e senso di colpa) se si trovava in locali pubblici, o se si trovava per strada o se si trovava presso gli uffici di suoi clienti.

Risolti i suoi problemi e sintomi di ansia la sua vita è cambiata fortemente acquisendo lui molta più sicurezza e tranquillità.

Problematiche d’ansia di tipo neuro-muscolari

Tornando a parlare dei sintomi dell’ansia vanno sottolineate anche quelle problematiche di tipo “neuro-muscolari” quali le sensazioni di:

  • sbandamento;
  • andamento claudicante in cui una persona ha l’impressione di incedere in modo traballante o con sensazione di tremori o di rigidità;
  • parestesie” con senso di formicolio;
  • sensazioni di torpore o di riduzione della sensibilità in alcune zone del corpo;
  • contratture muscolari;
  • tensioni fisiche anche grandi fino ad arrivare a stati di debolezza, assenza, stanchezza o significativa affaticabilità.

Altri sintomi sono quelli connessi con la sensazione di vertigini, di testa vuota, di scarso equilibrio o di tremori.

Problematiche d’ansia di tipo dermatologico

Altri sintomi dell’ansia possono essere di tipo dermatologico quali:

  • orticaria;
  • eczemi;
  • pelle particolarmente grassa, secca o sudata con eccessiva sudorazione o secchezza sotto le ascelle, nel corpo o in bocca;
  • arrossamenti più o meno intensi, incontrollabili o improvvisi.

In conclusione i sintomi dell’ansia possono essere molti e anche piuttosto diversi fra loro. La loro comparsa se non è circostanziata ed episodica andrebbe sempre esplorata proprio al fine di poter condurre una vita più positiva e felice.

Commenti Facebook

Commenta